... e Adolf Wilhelm Keim, abile artigiano e inventore

Adolf Wilhelm Keim (1851–1913) inizia la sua formazione come vasaio e studiando chimica presso la scuola tecnica di Augsburg, divenendo in seguito insegnante ad Augsburg e Napoli.

Brillante inventore Keim, è soprattutto affascinato dalla chimica dei pigmenti minerali e dai leganti, un ambito che in precedenza era stato indagato dal grande scienziato e poeta J. W. Goethe. Keim incentra i suoi studi sulla possibilità di realizzare una pittura che abbia laspetto della calce ma che allo stesso tempo sia indistruttibile come la pietra.

Le sue ricerche lo conducono alla creazione di un legante a base di silicato di potassio liquido che instaura con la superfice minerale un legante molto resistente, ottenendo così un binomio inscindibile nel tempo. Nel 1878 riceve il brevetto imperiale per l’innovazione dei colori minerali Keim, i quali decretano nuovi riferimenti a livello di longevità e inalterabilità del colore, qualità che ad oggi restano ineguagliate.